Dati Cliente

 

Le Imprese, società, ditte, operatori economici oppure gli Incaricati per generare una nuova fattura elettronica devono procedere alla compilazione del secondo quadro, corrispondente all'inserimento dei dati del cliente.


Questa pagina visualizza all'utente il secondo quadro di compilazione della fattura che riporta il blocco contenente i dati fiscali e anagrafici del cessionario/committente.


Rubrica clienti

I dati del cliente possono essere inseriti manualmente e salvati in una rubrica, fino a un massimo di 500 occorrenze al termine del completamento della compilazione dei dati di un nuovo Cliente. Nelle successive generazioni della fattura l'utente può scegliere di riprendere i Contatti salvati precedentemente in rubrica e di utilizzarli per il file che sta creando.
Questa rubrica è visibile nella pagina sulla destra a fianco del titolo della sezione dati Cliente Nella rubrica dei clienti sono presenti delle colonne contenenti le azioni per la selezione, l’aggiornamento e l’eliminazione di un cliente.

NOTE

Questa funzionalità è fruibile con modalità di lavoro "Me stesso" ed è resa disponibile anche agli operatori che lavorano in nome e per conto di altre Partite IVA in qualità di delegati, incaricati o tutori.

La rubrica dei clienti di un soggetto economico è quindi visibile anche ai delegati, incaricati e tutori di tale soggetto purchè questi siano in possesso del profilo per la generazione delle fatture elettroniche e precisamente:

  • Profilo "Fatturazione elettonica (generazione, trasmissione e conservazione)"

e di almeno uno tra i seguenti due profili:

  • "Consultazione"
  • "Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche".

I soggetti intermediari che lavorano senza una delega specifica non avranno accesso alla Rubrica clienti.


Una volta effettuato l'intervento, nel momento in cui si accederà alla "Rubrica clienti", il soggetto che lavora per se stesso visualizzerà tutti i clienti a prescindere da chi li ha inseriti (lui stesso o uno dei suoi rappresentanti). Il soggetto rappresentante (delegato, incaricato o tutore) quindi vedrà e potrà modificare tutti i clienti inseriti da:

  • lui stesso per il soggetto rappresentato
  • soggetto rappresentato
  • altri soggetti rappresentanti lo stesso delegante/incaricante.

Di seguito viene mostrato un esempio della maschera relativa:




QR code

Viene consentito di leggere il QR code per caricare automaticamente i dati del cliente. Vai alla pagina di approfondimento.


Di seguito viene mostrato un esempio della maschera relativa alla sezione "Cliente".


  • Partita IVA: [numero di identificazione fiscale ai fini IVA]
    • Id Paese: codice della nazione espresso secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code
    • Codice identificativo fiscale
  • Codice Fiscale: Numero di Codice Fiscale
  • pulsante Recupero Dati anagrafici e di Registrazione: In base alle norme e regole vigenti in materia di privacy, si precisa che le informazioni recuperate da AT e rese disponibili sono differenti a seconda della natura del soggetto ricercato:
    nel caso di Ditta Individuale, le informazioni visualizzate sono limitate alla "Denominazione" per quanto riguarda i dati anagrafici e, nel caso in cui il soggetto abbia un indirizzo di ricezione fatture registrato, sono limitate alla generica informazione Codice Destinatario = 0000000;
    nel caso di operatore economico PNF vengono invece visualizzate tutte le informazioni anagrafiche e di registrazione (PEC ovvero Codice Destinatario)
  • Denominazione: Ditta, denominazione o ragione sociale (ditta, impresa, società, ente), da valorizzare in alternativa ai campi Nome e Cognome
  • Nome: Nome della persona fisica. Da valorizzare insieme al campo Cognome in alternativa al campo Denominazione
  • Cognome: Cognome della persona fisica. Da valorizzare insieme al campo Nome in alternativa al campo Denominazione
  • Indirizzo *: indirizzo della sede del cessionario committente (nome della via, piazza etc.)
  • Numero civico: numero civico riferito all'indirizzo
  • CAP *: codice di avviamento postale
  • Comune *: comune relativo alle sede del cedente/prestatore
  • Provincia : sigla della provincia di appartenenza del comune indicato
  • Nazione *: codice della nazione espresso secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code
  • Codice destinatario *: per le fatture verso la PA (B2G) contiene il codice, di 6 caratteri, dell'ufficio destinatario della fattura, definito dall'amministrazione di appartenenza come riportato nella rubrica "indice PA".

N.B.: i campi contrassegnati con un asterisco ( * ) sono obbligatori.


Identificativi fiscali in ambito Gruppo IVA per cessionario/committente

Anche per le operazioni di cessione di beni o prestazione di servizi effettuate nei confronti di un Gruppo IVA, l'emissione della fattura deve rispettare il vincolo dell'indicazione, come dati del cessionario/committente, del numero di partita IVA del Gruppo e del codice fiscale del soggetto partecipante al quale si riconduce l'acquisto del bene o del servizio.

Va premesso che, a differenza del cedente/prestatore per il quale la partita IVA deve essere sempre presente, per il cessionario/committente può essere valorizzato anche il solo codice fiscale.



E' possibile aggiungere ulteriori dati selezionando una o più caselle presentate nella sezione "Altri dati", in modo da integrare l'anagrafica dei dati "Cliente", come indicato di seguito, selezionando il link:



Ad esempio, selezionando la casella Codice EORI viene mostrata la maschera di seguito riportata:



Nel caso specifico nel campo "Codice EORI" dovrà essere inserito il Numero del Codice EORI (Economic Operator Registration and Identification) in base al Regolamento (CE) n. 312 del 16 aprile 2009. In vigore dal 1° luglio 2009.

Queste sezioni aggiuntive sono provviste della voce "Elimina" presente in alto sulla destra; se selezionata la sezione viene rimossa.


Sui campi singoli o blocchi di campi facoltativi aggiunti, l'utente potrà effettuare successive modifiche/eliminazioni.

Selezionare il pulsante "Pulisci dati" per cancellare i dati presenti nella maschera.

Selezionare il pulsante "Salva Cliente" per procedere al salvataggio nella rubrica dell'applicazione dei dati indicati.

Selezionare il pulsante "Vai a Dati della fattura" per proseguire nella compilazione.

Selezionare il pulsante "Torna a I miei dati" per tornare alla pagina del primo quadro di compilazione della fattura elettronica (FatturaPA).

NOTE

L'utente visualizza nella stessa pagina eventuali errori di compilazione o di validità dei dati inseriti. Inoltre vengono effettuati controlli real time sulla validità e sull'esistenza degli identificativi fiscali inseriti, come nell'esempio di seguito riportato:




Questa pagina visualizza all'utente il secondo quadro di compilazione della fattura che riporta il blocco contenente i dati fiscali e anagrafici del cessionario/committente.


Rubrica clienti

I dati del cliente possono essere inseriti manualmente e salvati in una rubrica, fino a un massimo di 500 occorrenze al termine del completamento della compilazione dei dati di un nuovo Cliente. Nelle successive generazioni della fattura l'utente può scegliere di riprendere i Contatti salvati precedentemente in rubrica e di utilizzarli per il file che sta creando.
Questa rubrica è visibile nella pagina sulla destra a fianco del titolo della sezione dati Cliente Nella rubrica dei clienti sono presenti delle colonne contenenti le azioni per la selezione, l’aggiornamento e l’eliminazione di un cliente.

NOTE

Questa funzionalità è fruibile con modalità di lavoro "Me stesso" ed è resa disponibile anche agli operatori che lavorano in nome e per conto di altre Partite IVA in qualità di delegati, incaricati o tutori.

La rubrica dei clienti di un soggetto economico è quindi visibile anche ai delegati, incaricati e tutori di tale soggetto purchè questi siano in possesso del profilo per la generazione delle fatture elettroniche e precisamente:

  • Profilo "Fatturazione elettonica (generazione, trasmissione e conservazione)"

e di almeno uno tra i seguenti due profili:

  • "Consultazione"
  • "Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche".

I soggetti intermediari che lavorano senza una delega specifica non avranno accesso alla Rubrica clienti.


Una volta effettuato l'intervento, nel momento in cui si accederà alla "Rubrica clienti", il soggetto che lavora per se stesso visualizzerà tutti i clienti a prescindere da chi li ha inseriti (lui stesso o uno dei suoi rappresentanti). Il soggetto rappresentante (delegato, incaricato o tutore) quindi vedrà e potrà modificare tutti i clienti inseriti da:

  • lui stesso per il soggetto rappresentato
  • soggetto rappresentato
  • altri soggetti rappresentanti lo stesso delegante/incaricante.

Di seguito viene mostrato un esempio della maschera relativa:




QR code

Viene consentito di leggere il QR code per caricare automaticamente i dati del cliente. Vai alla pagina di approfondimento.


Di seguito viene mostrato un esempio della maschera relativa alla sezione "Cliente".


  • Partita IVA: [numero di identificazione fiscale ai fini IVA] - obbligatoria nel caso non sia valorizzato il campo "Codice Fiscale"
    • Identificativo Paese: codice della nazione espresso secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code
      [per soggetti extra UE va inserito il codice della Nazione del Cliente - quindi, ad esempio, se il destinatario della e-fattura è un cliente americano, sarà necessario inserire il codice-nazione ISO "US" nel campo dell'identificativo Paese]
    • Codice identificativo fiscale
  • Codice Fiscale: Numero di Codice Fiscale [obbligatorio nel caso non sia valorizzato il campo "Partita IVA"]
  • pulsante Recupero Dati anagrafici e di Registrazione: In base alle norme e regole vigenti in materia di privacy, si precisa che le informazioni recuperate da AT e rese disponibili sono differenti a seconda della natura del soggetto ricercato:
    nel caso di Ditta Individuale, le informazioni visualizzate sono limitate alla "Denominazione" per quanto riguarda i dati anagrafici e, nel caso in cui il soggetto abbia un indirizzo di ricezione fatture registrato, sono limitate alla generica informazione Codice Destinatario = 0000000;
    nel caso di operatore economico PNF vengono invece visualizzate tutte le informazioni anagrafiche e di registrazione (PEC ovvero Codice Destinatario)
  • Denominazione: Ditta, denominazione o ragione sociale (ditta, impresa, società, ente), da valorizzare in alternativa ai campi Nome e Cognome
  • Nome: Nome della persona fisica. Da valorizzare insieme al campo Cognome in alternativa al campo Denominazione
  • Cognome: Cognome della persona fisica. Da valorizzare insieme al campo Nome in alternativa al campo Denominazione
  • Indirizzo *: indirizzo della sede del cessionario committente (nome della via, piazza etc.)
  • Numero civico: numero civico riferito all'indirizzo
  • CAP *: codice di avviamento postale
  • Comune *: comune relativo alle sede del cedente/prestatore
  • Provincia : sigla della provincia di appartenenza del comune indicato
  • Nazione *: codice della nazione espresso secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code
  • Codice Destinatario *: per le fatture verso privati (B2B) contiene il codice alfanumerico, di 7 caratteri, che avrà comunicato il cliente e rappresenta l'indirizzo telematico dove recapitare le fatture; in questo caso se il destinatario riceve via PEC, contiene il valore "0000000"
  • PEC destinatario: Indirizzo PEC al quale inviare il documento (indirizzo telematico dove si intende ricevere la fattura); a fronte di Codice Destinatario "0000000" può essere indicata la casella PEC di destinazione. Nel caso sia stata effettuata la scelta per individuare il canale per recapitare le fatture elettroniche, questo sarà prevalente in fase di indirizzamento fattura tramite SdI rispetto a qualsiasi altro indirizzo indicato in fattura.

N.B.: i campi contrassegnati con un asterisco ( * ) sono obbligatori.

Se il cliente non comunica alcun indirizzo telematico (ovvero è un consumatore finale oppure un operatore in regime di vantaggio o forfettario), sarà sufficiente compilare solo il campo "Codice Destinatario" con il valore "0000000".

Qualora il fornitore inserisca solo il valore "0000000" nel campo "Codice Destinatario", il SdI (Sistema di Interscambio) non riuscirà a consegnare la fattura elettronica al cliente, ma metterà a disposizione di quest'ultimo la fattura elettronica in una apposita area di consultazione riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate (E' possibile consultare le informazioni di dettaglio alla pagina "Consultazione - Fatture elettroniche e altri dati IVA").
Il SdI trasmetterà una "ricevuta di impossibilità di consegna". Anche in tale caso, nell'area di consultazione riservata, la predetta fattura sarà "marcata" con un simbolo rosso di Alert Icona di Alert. In questi casi, sarà importante che il fornitore consegni una copia - anche su carta - al cliente, ricordando lui che la fattura originale è quella elettronica che potrà consultare e scaricare dalla sua area riservata del sito web dell'Agenzia delle entrate.


Identificativi fiscali in ambito Gruppo IVA per cessionario/committente

Anche per le operazioni di cessione di beni o prestazione di servizi effettuate nei confronti di un Gruppo IVA, l'emissione della fattura deve rispettare il vincolo dell'indicazione, come dati del cessionario/committente, del numero di partita IVA del Gruppo e del codice fiscale del soggetto partecipante al quale si riconduce l'acquisto del bene o del servizio.

Va premesso che, a differenza del cedente/prestatore per il quale la partita IVA deve essere sempre presente, per il cessionario/committente può essere valorizzato anche il solo codice fiscale.



E' possibile aggiungere ulteriori dati selezionando una o più caselle presentate nella sezione "Altri dati", in modo da integrare l'anagrafica dei dati "Cliente", come indicato di seguito, selezionando il link seguente:



Ad esempio, selezionando la casella Codice EORI viene mostrata la maschera di seguito riportata:



Queste sezioni aggiuntive sono provviste della voce "Elimina" presente in alto sulla destra; se selezionata la sezione viene rimossa.


Sui campi singoli o blocchi di campi facoltativi aggiunti, l'utente potrà effettuare successive modifiche/eliminazioni.

Selezionare il pulsante "Pulisci dati" per cancellare i dati presenti nella maschera.

Selezionare il pulsante "Salva Cliente" per procedere al salvataggio nella rubrica dell'applicazione dei dati indicati.

Selezionare il pulsante "Vai a Dati della fattura" per proseguire nella compilazione.

Selezionare il pulsante "Torna a I miei dati" per tornare alla pagina del primo quadro di compilazione della fattura elettronica (Fattura Ordinaria).

NOTE

L'utente visualizza nella stessa pagina eventuali errori di compilazione o di validità dei dati inseriti. Inoltre vengono effettuati controlli real time sulla validità e sull'esistenza degli identificativi fiscali inseriti, come nell'esempio di seguito riportato:




Questa pagina visualizza all'utente il secondo quadro di compilazione della fattura che riporta il blocco contenente i dati fiscali e anagrafici del cessionario/committente.


Rubrica clienti

I dati del cliente possono essere inseriti manualmente e salvati in una rubrica, fino a un massimo di 500 occorrenze al termine del completamento della compilazione dei dati di un nuovo Cliente. Nelle successive generazioni della fattura l'utente può scegliere di riprendere i Contatti salvati precedentemente in rubrica e di utilizzarli per il file che sta creando.
Questa rubrica è visibile nella pagina sulla destra a fianco del titolo della sezione dati Cliente Nella rubrica dei clienti sono presenti delle colonne contenenti le azioni per la selezione, l’aggiornamento e l’eliminazione di un cliente.

NOTE

Questa funzionalità è fruibile con modalità di lavoro "Me stesso" ed è resa disponibile anche agli operatori che lavorano in nome e per conto di altre Partite IVA in qualità di delegati, incaricati o tutori.

La rubrica dei clienti di un soggetto economico è quindi visibile anche ai delegati, incaricati e tutori di tale soggetto purchè questi siano in possesso del profilo per la generazione delle fatture elettroniche e precisamente:

  • Profilo "Fatturazione elettonica (generazione, trasmissione e conservazione)"

e di almeno uno tra i seguenti due profili:

  • "Consultazione"
  • "Consultazione e acquisizione delle fatture elettroniche".

I soggetti intermediari che lavorano senza una delega specifica non avranno accesso alla Rubrica clienti.


Una volta effettuato l'intervento, nel momento in cui si accederà alla "Rubrica clienti", il soggetto che lavora per se stesso visualizzerà tutti i clienti a prescindere da chi li ha inseriti (lui stesso o uno dei suoi rappresentanti). Il soggetto rappresentante (delegato, incaricato o tutore) quindi vedrà e potrà modificare tutti i clienti inseriti da:

  • lui stesso per il soggetto rappresentato
  • soggetto rappresentato
  • altri soggetti rappresentanti lo stesso delegante/incaricante.

Di seguito viene mostrato un esempio della maschera relativa:



QR code

Viene consentito di leggere il QR code per caricare automaticamente i dati del cliente. Vai alla pagina di approfondimento.


Di seguito viene mostrato un esempio della maschera relativa alla sezione "Cliente".


  • Partita IVA: [numero di identificazione fiscale ai fini IVA] - obbligatoria nel caso non sia valorizzato il campo "Codice Fiscale"
    • Id Paese: codice della nazione espresso secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code
    • Codice identificativo fiscale
  • Codice Fiscale: Numero di Codice Fiscale [obbligatorio nel caso non sia valorizzato il campo "Partita IVA"]
  • pulsante Recupero Dati anagrafici e di Registrazione: In base alle norme e regole vigenti in materia di privacy, si precisa che le informazioni recuperate da AT e rese disponibili sono differenti a seconda della natura del soggetto ricercato:
    nel caso di Ditta Individuale, le informazioni visualizzate sono limitate alla "Denominazione" per quanto riguarda i dati anagrafici e, nel caso in cui il soggetto abbia un indirizzo di ricezione fatture registrato, sono limitate alla generica informazione Codice Destinatario = 0000000;
    nel caso di operatore economico PNF vengono invece visualizzate tutte le informazioni anagrafiche e di registrazione (PEC ovvero Codice Destinatario)
  • Denominazione: Ditta, denominazione o ragione sociale (ditta, impresa, società, ente), da valorizzare in alternativa ai campi Nome e Cognome
  • Nome: Nome della persona fisica. Da valorizzare insieme al campo Cognome in alternativa al campo Denominazione
  • Cognome: Cognome della persona fisica. Da valorizzare insieme al campo Nome in alternativa al campo Denominazione
  • Indirizzo *: indirizzo della sede del cessionario committente (nome della via, piazza etc.)
  • Numero civico: numero civico riferito all'indirizzo
  • CAP *: codice di avviamento postale
  • Comune *: comune relativo alle sede del cedente/prestatore
  • Provincia: sigla della provincia di appartenenza del comune indicato
  • Nazione *: codice della nazione espresso secondo lo standard ISO 3166-1 alpha-2 code
  • Codice Destinatario *: per le fatture verso privati (B2B) contiene il codice alfanumerico, di 7 caratteri, che avrà comunicato il cliente e rappresenta l'indirizzo telematico dove recapitare le fatture; in questo caso se il destinatario riceve via PEC, contiene il valore "0000000"
  • PEC destinatario: Indirizzo PEC al quale inviare il documento (indirizzo telematico dove si intende ricevere la fattura); a fronte di Codice Destinatario "0000000" può essere indicata la casella PEC di destinazione. Nel caso sia stata effettuata la scelta per individuare il canale per recapitare le fatture elettroniche, questo sarà prevalente in fase di indirizzamento fattura tramite SdI rispetto a qualsiasi altro indirizzo indicato in fattura.

N.B.: i campi contrassegnati con un asterisco ( * ) sono obbligatori.

Se il cliente non comunica alcun indirizzo telematico (ovvero è un consumatore finale oppure un operatore in regime di vantaggio o forfettario), sarà sufficiente compilare solo il campo "Codice Destinatario" con il valore "0000000".

Qualora il fornitore inserisca solo il valore "0000000" nel campo "Codice Destinatario", il SdI (Sistema di Interscambio) non riuscirà a consegnare la fattura elettronica al cliente, ma metterà a disposizione di quest'ultimo la fattura elettronica in una apposita area di consultazione riservata del sito web dell’Agenzia delle entrate (E' possibile consultare le informazioni di dettaglio alla pagina "Consultazione - Fatture elettroniche e altri dati IVA").
Il SdI trasmetterà una "ricevuta di impossibilità di consegna". Anche in tale caso, nell'area di consultazione riservata, la predetta fattura sarà "marcata" con un simbolo rosso di Alert Icona di Alert. In questi casi, sarà importante che il fornitore consegni una copia - anche su carta - al cliente, ricordando lui che la fattura originale è quella elettronica che potrà consultare e scaricare dalla sua area riservata del sito web dell'Agenzia delle entrate.


Identificativi fiscali in ambito Gruppo IVA per cessionario/committente

Anche per le operazioni di cessione di beni o prestazione di servizi effettuate nei confronti di un Gruppo IVA, l'emissione della fattura deve rispettare il vincolo dell'indicazione, come dati del cessionario/committente, del numero di partita IVA del Gruppo e del codice fiscale del soggetto partecipante al quale si riconduce l'acquisto del bene o del servizio.

Va premesso che, a differenza del cedente/prestatore per il quale la partita IVA deve essere sempre presente, per il cessionario/committente può essere valorizzato anche il solo codice fiscale.



E' possibile aggiungere ulteriori dati selezionando una o più caselle presentate nella sezione "Altri dati", in modo da integrare l'anagrafica dei dati "Cliente", come indicato di seguito, selezionando il link seguente:



Ad esempio, selezionando la casella Rappresentante fiscale viene mostrata la maschera di seguito riportata:


Queste sezioni aggiuntive sono provviste della voce "Elimina" presente in alto sulla destra; se selezionata la sezione viene rimossa.


Sui campi singoli o blocchi di campi facoltativi aggiunti, l'utente potrà effettuare successive modifiche/eliminazioni.

Selezionare il pulsante "Pulisci dati" per cancellare i dati presenti nella maschera.

Selezionare il pulsante "Salva Cliente" per procedere al salvataggio nella rubrica dell'applicazione dei dati indicati.

Selezionare il pulsante "Vai a Dati della fattura" per proseguire nella compilazione.

Selezionare il pulsante "Torna a I miei dati" per tornare alla pagina del primo quadro di compilazione della fattura elettronica (Fattura Semplificata).

NOTE

L'utente visualizza nella stessa pagina eventuali errori di compilazione o di validità dei dati inseriti. Inoltre vengono effettuati controlli real time sulla validità e sull'esistenza degli identificativi fiscali inseriti.