Fatture elettroniche - Fatture emesse - Ricerca

 


Con il Provvedimento Prot. n. 89757/2018 del 30 aprile 2018 l'Agenzia delle Entrate ha regolamentato nel dettaglio le modalità di applicazione dell'obbligo di fatturazione elettronica, introducendo elementi di novità rispetto alle regole tecniche che disciplinano il processo di fatturazione elettronica nei confronti delle Pubbliche Amministrazioni.

Tra questi elementi di novità ne figurano, in particolare, due che riguardano da un lato la fase di instradamento, ossia l'iter di consegna della fattura al soggetto destinatario, e dall'altro l'introduzione di un servizio di "memorizzazione/conservazione" che deve essere fornito dall'Agenzia delle Entrate per le fatture elettroniche trasmesse attraverso il Sistema di Interscambio.

Successivamente alla ricezione della fattura, il Sistema di Interscambio effettua una serie di controlli che, se non superati, portano all'emissione e all'invio al soggetto trasmittente di una "ricevuta di scarto"; in questo caso la fattura si considera come non emessa ed il processo si chiude.

 

Come è noto le fatture emesse, ricevute, note, ecc., per tutte le operazioni fuori campo IVA, escluse o esenti, di importo superiore a € 77,47 sono assoggettate ad imposta di bollo pari a € 2,00.

Il disposto del Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze che in data 28 dicembre 2018 aggiorna le regole relative all’assolvimento e pagamento dell’imposta di bollo sulla fatturazione elettronica (Decreto Ministeriale 17 giugno 2014 art.6).

A partire dal 1° gennaio 2019:

– il pagamento dell’imposta relativa alle fatture elettroniche emesse in ciascun trimestre solare e’ effettuato entro il giorno 20 del primo mese successivo. A tal fine, sull’ammontare dell’imposta dovuta sulla base dei dati presenti nelle fatture elettroniche inviate attraverso il Sistema di interscambio, riporta nella sezione “Consultazione” del portale Fatture & Corrispettivi le informazioni relative alle fatture emesse soggette a tale imposta;

– il pagamento dell’imposta può essere effettuato mediante il servizio, presente nella sezione “Consultazione” del portale Fatture & Corrispettivi, con la la funzionalità “Pagamento imposta di bollo”  mediante addebito su conto corrente bancario o postale, oppure utilizzando il modello F24 predisposto;

– le fatture elettroniche per le quali è obbligatorio l’assolvimento dell’imposta di bollo devono riportare specifica annotazione di assolvimento virtuale dell’imposta (D.M. 17.06.2014 art. 6 – Decreto 28.12.2018 in G.U. n. 5 del 07.01.2019).

 

Nella tabella di raccordo le tipologie di operazioni a cui si applica la suddetta norma.



Selezionando il riquadro "Fatture elettroniche" evidenziato si ottiene la maschera relativa di Ricerca relativa alla tipologia di fattura sotto riportata.

I campi "filtro" vengono resi disponibili nella pagina di ricerca e consentono di selezionare le fatture impostando i campi di seguito descritti.


Partita IVA/Codice fiscale dell'utenza di lavoro: la ricerca può essere fatta per  una partita iva dell’utenza di lavoro o per  tutte le sue partite nel ruolo di cedente.

Data di emissione : il periodo di ricerca non può superare il trimestre; il sistema,una volta imposta la data di inizio ricerca, imposta automaticamente nei 90 giorni a seguire la data di fine.

  • Dal: gg/mm/aaaa
  • Al: gg/mm/aaaa

Tipo fattura

  • Tutte
  • Fatture B2B/C
  • Fattura PA
  • Fatture TAX FREE

Stato [Campo prospettato solo se la fattura č di tipo PA]

  • Tutte
  • Consegnate
  • Accettate
  • Rifiutate
  • Decorrenza termini
  • Impossibilitā di recapito

Ricerca avanzata

  • Totale imponibile:
    • Da: valore minimo (€)
    • A: valore massimo (€)

Identificativo cliente [Per ottenere un elenco puntuale di tutte le fatture inerenti un determinato soggetto]

  • Tipologia:
    • Partita IVA
    • Codice fiscale
    • Identificativo estero

Di seguito viene mostrato un esempio della maschera relativa:



Selezionare il pulsante Cerca per avviare la ricerca;

Selezionare il pulsante "Ripulisci" per cancellare i dati presenti nella maschera.